La dieta astringente: migliora la digestione con questi alimenti

dieta astringente
pollo con riso

Questa dieta consiste nel mangiare cibi facili da digerire, in modo che il nostro sistema digestivo si riposi sui continui maltrattamenti che provochiamo, come: cibi piccanti, alcool, caffè, agrumi, cibi di consistenza ruvida, cibi difficili da masticare e l’eliminazione quasi totale di fibre come spinaci, avena, noci e altri. L’obiettivo è che lo stomaco, la gola, la bocca, la faringe e l’esofago possano recuperare durante i giorni che lo specialista vi ha indicato per effettuare questa dieta, e con questo per facilitare il transito degli alimenti dall’intestino.

È fondamentale ricordare che, anche se può essere chiamata dieta, questa dieta non serve a perdere peso o dimagrire, poiché il suo scopo è quello di curare persone con problemi di salute come: estrazione dei denti, rimozione delle tonsille, chirurgia delle corde vocali, gastrite, diarrea, vomito, ulcere, malattie causate dal reflusso gastroesofageo. È importante che il medico specifichi cosa si può mangiare e cosa non si può mangiare, nel caso in cui ci sia qualche altro problema di salute, come l’allergia ad alcuni alimenti. In ogni caso vi forniremo un elenco dettagliato delle restrizioni e delle approvazioni che esistono in questa dieta.

Alimenti ammessi nella dieta astringente

  • Prodotti lattiero-caseari: latte intero, latte parzialmente scremato, yogurt completamente naturale senza dolcificanti, frutta sciroppata o zuccherata. Prodotti senza lattosio, senza saccarina, soia e formaggio bianco.
  • Proteine di origine animale: devono essere facilmente digeribili come pollo o tacchino e, se si tratta di carni rosse con lombo tenero, il pesce deve essere bianco come il nasello e le uova.
  • Ortaggi e frutta: Tutti i frutti possono essere consumati, l’importante è che il loro livello di fibre sia molto basso, gli unici frutti non ammessi sono le prugne e l’uva secca e dalle verdure si consiglia di mangiarle cotte in purea, in quanto non è consentito consumarle crude come potrebbero essere carota grattugiata o cetriolo tritato.
  • Bevande: Acqua, infusi e succhi naturali senza zucchero.
  • Pane e cereali: Pane tenero, senza gusci tostati o duri, per essere digerito senza problemi.
  • Zuppe: Creme vegetali e brodi di pollo o di pesce, questi saranno i nostri più grandi alleati durante questa dieta.
  • Dessert: Se volete avere uno spuntino, lo yogurt senza zucchero e il flan per diabetici sono la scelta migliore.

Alimenti vietati nella dieta astringente

  • Fibre: Orzo, la gamma di tutti i cereali, avena, mais, mandorle, nocciole, noci e cioccolato fondente amaro.
  • Zucchero e dolcificanti
  • Pane integrale
  • Bevande gassate
  • Bevande alcoliche

In questo tipo di dieta sono molto frequenti gli arrosti, le verdure bollite, cotte al vapore e in umido. L’uso di olio dovrebbe essere evitato.

Successivamente vi forniremo un menu di una settimana in cui dovrete mangiare 5 pasti al giorno, al fine di accelerare il vostro metabolismo. È importante non ripetere lo stesso pasto nelle 3 portate principali nello stesso giorno, seguendo queste linee guida sei totalmente libero di variare la tua dieta a tuo piacimento.

La creatività nella preparazione dei piatti è totalmente consentita, purché sia rispettato il modo di mangiare con: Stufati, bolliti, arrostiti e cotti a basso contenuto di olio, senza fibre, senza alcool, senza zuccheri e dolcificanti.

Menu di dieta astringente

Lunedì

  • Colazione: Due fette di pane con formaggio leggero o prosciutto di tacchino o pollo.
  • Snack: yogurt naturale senza zucchero, dolcificanti o frutta matura.
  • Pranzo: Crema di verdure con pesce tipo nasello con cipolla e pomodoro tritato.
  • Snack: Composta di fragole o mela.
  • Cena: purè di patate e petto di pollo alla griglia.

Martedì

  • Colazione: Un infuso di tè verde con cannella, una piccola macedonia di frutta con banana, mela, latte e melone.
  • Snack: Un toast di pane con prosciutto di tacchino o pollo.
  • Pranzo: riso bollito e frittata all’uovo con cipolle, pomodori e paprika tritata.
  • Spuntino: Mela al forno o una banana matura. Un infuso di qualsiasi tè di vostra preferenza.
  • Cena: brodo di pollo con patate, carote e tagliatelle accompagnato da un bicchiere di latte.

Mercoledì

  • Colazione: Crema di pollo con verdure.
  • Spuntino: Tè in infusione.
  • Pranzo: Stufato di pollo con verdure accompagnato da un succo naturale di frutta senza zucchero o dolcificante.
  • Snack: Flan per diabetici.
  • Cena: Toast di pane e pesce bianco con verdure.

Giovedì

  • Colazione: Due toast di pane con prosciutto di tacchino.
  • Snack: Yogurt naturale senza zuccheri o dolcificanti.
  • Pranzo: riso bollito con pollo in umido.
  • Snack: un frutto di stagione.
  • Cena: Un uovo sodo e 2 toast di pane.

Venerdì

  • Colazione: pesce bianco sbriciolato con purè di patate.
  • Spuntino: una mela.
  • Pranzo: brodo di pesce con verdure e spaghetti.
  • Snack: uno spuntino alla frutta senza zucchero o dolcificanti.
  • Cena: Riso con filetto di pesce bianco.

Sabato

  • Colazione: Frittatina all’uovo fatta con patate lesse e pezzi di prosciutto di tacchino.
  • Snack: succo di frutta naturale senza zucchero o dolcificanti.
  • Pranzo: pollo al forno con patate.
  • Snack: Yogurt naturale senza zucchero o dolcificanti.
  • Cena: brodo di pollo con patate.

Domenica

  • Colazione: Due fette di pane con petto di pollo arrosto.
  • Spuntino: brodo di pesce. Una banana.
  • Pranzo: purea di verdure con 2 uova sode.
  • Snack: Infusione di tisane con flan per diabetici di qualsiasi sapore.
  • Cena: Due fette di pane con crema di verdure.
frittata

Questo piano alimentare ha molti vantaggi perché si possono mangiare le varie proteine fornite dagli animali, oltre a nutrirsi con riso e verdure che danno una sensazione di sazietà. Questo modo di cucinare è ideale per una rapida guarigione dello stomaco.

Inoltre, ecco un consiglio per aiutarvi a superare i sintomi causati da un problema gastrointestinale, per il quale vi trovate nella necessità di mantenere una dieta astringente:

Infusi per guarire i dolori di stomaco

Con i gusci di mandarini ben lavati, metteteli in una pentola per farli cuocere per liberare il loro sapore, e una volta che l’acqua è bollita lasciatela riposare e, quando è calda, scolatela e prendetela per curare il gonfiore o i dolori di stomaco.

Potrebbe interessarti anche:

La dieta astringente: migliora la digestione con questi alimenti
5 (100%) 7 vote[s]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *