Dieta Macrobiotica

dieta macrobiotica

Quanto è sana la dieta macrobiotica e quali alimenti consente? Spieghiamo i possibili benefici e rischi di questo modo di mangiare basato sulle verdure.

Che cos’è la Dieta Macrobiotica?

dieta macrobiotica cereali

La dieta macrobiotica è stata sviluppata per la prima volta da un filosofo giapponese di nome George Ohsawa. Credeva in un approccio olistico alla salute che comprendeva molti aspetti dello stile di vita, dalla dieta e l’esercizio fisico alla meditazione e persino l’energia “yin e yang” di alcuni alimenti.

La macrobiotica si concentra sulla scelta di prodotti biologici, coltivati localmente e di stagione.

I sostenitori della dieta macrobiotica sostengono che seguire il piano alimentare può aiutare con le malattie croniche, compreso il cancro. Tuttavia, il Cancer Research del Regno Unito sostiene che non ci sono prove che la dieta macrobiotica guarisce o cura il cancro e avverte che può avere effetti dannosi.

Diversi studi hanno collegato le moderne abitudini alimentari e di stile di vita con quasi tutte le malattie croniche degenerative debilitanti, così come i piccoli problemi di salute generalmente attribuiti all’invecchiamento.

Se non sappiamo quali cambiamenti nella dieta e nello stile di vita di oggi possono cambiare la nostra salute, non è sorprendente che ci sia una crisi sanitaria nel mondo di oggi?

Questo è esattamente ciò che la macrobiotica affronta, e perché così tante persone con problemi di salute attribuiscono il loro pieno recupero all’attuazione di ciò che hanno appreso sul potere di guarire gli alimenti e lo stile di vita cambia in questo programma.

La macrobiotica è un sistema che può essere utilizzato per creare una salute straordinaria, attraverso l’uso della saggezza tradizionale e delle conoscenze moderne per determinare le cause alla base delle attuali sfide di salute di un individuo, e apportare modifiche alle sue scelte alimentari e di stile di vita che supportano il miglioramento della salute.

Non è semplicemente una dieta, la macrobiotica riconosce gli effetti profondi che il cibo, l’ambiente, le attività e gli atteggiamenti hanno sul nostro corpo, mente ed emozioni.

Alimenti consentiti e loro rapporti giornalieri

alimenti dieta macrobiotica

Cereali integrali

Circa il 40-60% del totale

Si raccomanda la coltivazione biologica di cereali integrali, che possono essere cotti in vari modi.

I cereali includono: Riso integrale, orzo, miglio, avena, mais, segale, frumento e grano saraceno. Sebbene siano raccomandati i cereali integrali, una piccola parte della percentuale consigliata di cereali può essere costituita da pasta, pane integrale non lievitato e altri cereali integrali parzialmente lavorati.

Verdure

Circa il 20-30% del totale

Sono consigliate le verdure locali e biologiche, la maggior parte delle quali sono cotte in diversi stili, come quelle cotte al vapore o bollite, saltate con una piccola quantità di olio grezzo, pressate a freddo, ecc. Una piccola porzione può essere utilizzata come insalata fresca, e un volume molto piccolo come sottaceti.

Le verdure di tutti i giorni includono: cavolo verde, cavolo riccio, broccoli, cavolfiore, zucca, crescione, prezzemolo, cavolo cinese, bok choy, dente di leone, senape, verdure daikon, cipolle, ravanelli daikon, rape, bardana, carote e zucche invernali come noci, burro e ghiande squash.

Per un uso occasionale in stagione (da 2 a 3 volte alla settimana): cetriolo, sedano, lattuga, erbe aromatiche come l’aneto e l’erba cipollina. Le verdure non consigliate per l’uso regolare sono: patate, pomodori, melanzane, peperoni, spinaci, barbabietole e zucchine.

Fagioli e alghe marine

Circa il 5-10 % del totale

I fagioli più adatti per un uso regolare sono gli azuki, i ceci e le lenticchie. Altri fagioli possono essere utilizzati occasionalmente. Possono essere utilizzati anche prodotti a base di fagioli come il tofu, il tempeh e il natto. Alghe marine come nori, wakame, kombu, hiziki, arame, dulse e agar-agar sono una parte importante della dieta macrobiotica in quanto forniscono molte vitamine e minerali.

Alimenti da evitare

  • Alimenti confezionati e trasformati
  • Prodotti lattiero-caseari
  • La carne
  • Uova
  • Zucchero raffinato e dolcificanti
  • Cioccolato o prodotti a base di cacao
  • La maggior parte dei frutti, specialmente quelli tropicali
  • Il caffè
  • Spezie forti o piccanti
  • Verdure solanacee: questo include evitare verdure di colore scuro, come melanzane, pomodori, patate e peperoni. Perché? Anche se queste verdure non sono un problema per la maggior parte delle persone, alcuni sperimentano sintomi digestivi durante il consumo di questi alimenti, tra cui allergie, sintomi di perdite intestinali e reazioni autoimmuni. Tuttavia, l’eliminazione di queste verdure in generale è una critica comune alla dieta macrobiotica, in quanto molti ritengono che ciò non sia necessario per la maggior parte delle persone che altrimenti sarebbero sane.

Ricette e menu esempio per la dieta macrobiotica

Colazione

  • 2 tazze di farina d’avena
  • 2 fette di pane integrale con 2 cucchiai di burro di mele
  • Tè Bancha (tè verde giapponese)

Pranzo

  • Sushi di cetrioli e sushi di crauti
  • Insalata bollita con salsa di tofu
  • Tè Bancha

Spuntino

  • 1/2 tazza di mandorla tostata, semi di girasole e uvetta

Cena

  • 1 ciotola di zuppa di miso
  • Sogliola al forno con riso
  • 1/4 tazza di daikon tritato
  • Crescione bollito e carote con salsa all’erba cipollina umeboshi
  • Torta di cuscus e salsa di pere
  • 1 tazza di caffè in grani

Quali sono i benefici della dieta macrobiotica?

La macrobiotica non è tanto una “dieta”, quanto piuttosto un sistema o stile di vita – in breve, non si tratta tanto di controllare il peso e più di creare uno stile di vita equilibrato, e il cibo è una delle basi di questa filosofia.

Se il tuo obiettivo è la perdita di peso, allora adottando una forma macrobiotica di mangiare, si rischia di perdere peso, ma attenzione a non sostituire gli alimenti ricchi di proteine con troppi carboidrati.

I carboidrati di amido come i cereali e il riso sono facili da mangiare troppo. Gli studi suggeriscono che il regime macrobiotico ha un effetto positivo sulla salute del cuore, con studi che riportano anche che i lipidi nel sangue e il colesterolo sono più bassi, così come i benefici nella gestione della pressione sanguigna. Ciò è dovuto, in parte, alla natura vegetale a basso contenuto di grassi e ad alta fibra di questo regime alimentare.

Gli aspetti dietetici del piano sono vantaggiosi anche per chi soffre di diabete di tipo II, così come per i non diabetici che soffrono di ipoglicemia reattiva, cioè livelli di zucchero nel sangue estremamente bassi circa quattro ore dopo un pasto.

Raccomandazioni sullo stile di vita macrobiotico

raccomandazioni dieta macrobiotica

La dieta macrobiotica ha anche raccomandazioni sullo stile di vita, tra cui:

  • Mangiate solo quando avete fame e bevete solo quando avete sete.
  • Masticare bene il cibo fino a quando non viene liquefatto, prima di ingerirlo.
  • Utilizzare solo materiali naturali come il legno, il vetro e la porcellana per cucinare e conservare gli alimenti.
  • Evitare i forni a microonde e i piani cottura elettrici.
  • Purificare l’acqua prima di cucinare o bere.
  • Evitare le bevande aromatizzate, caffeinate o alcoliche.
  • Si può mangiare regolarmente due o tre volte al giorno, quanto si vuole, purché la proporzione sia generalmente corretta e ogni morso sia ben masticato.
  • Per un sonno più profondo e riposante, andare a letto prima di mezzanotte ed evitare di mangiare almeno 2 o 3 ore prima di andare a letto.
  • Fare la doccia in base alle necessità, ma evitare bagni caldi prolungati o docce che riducono i minerali del corpo.
  • Utilizzare cosmetici e prodotti per la pulizia a base di ingredienti naturali e non tossici.
  • Evitare i prodotti chimicamente profumati.
  • Per la cura dei denti, spazzolare con dentifricio naturale.
  • Ove possibile, indossare abiti in cotone, soprattutto biancheria intima. Evitare di indossare indumenti sintetici o in lana direttamente sulla pelle.
  • Evitare l’uso eccessivo di accessori.
  • Se possibile, passare del tempo all’aperto. Camminare sull’erba, sulla spiaggia o sullo sporco per almeno mezz’ora al giorno.
  • Trascorrere del tempo alla luce diretta del sole ogni giorno.
  • Esercitarsi regolarmente. Le attività possono includere passeggiate, yoga, arti marziali, danza, ecc.
  • Includi alcune grandi piante verdi in casa tua per raffreddare e arricchire il contenuto di ossigeno dell’aria.
  • Aprire le finestre ogni giorno per permettere all’aria fresca di circolare, anche in climi freddi.
  • Mantieni in ordine la tua casa, soprattutto nelle zone dove vengono preparati e serviti i cibi.
  • Per aumentare la circolazione ed eliminare le tossine, strofinare tutto il corpo con un asciugamano caldo e umido ogni mattina o sera. Se questo non è possibile, strofinare almeno mani, piedi, dita dei piedi.
  • Evitare apparecchi di cottura elettrici (forni e stufe) o forni a microonde. È preferibile una stufa a gas o a legna.
  • Utilizzare pentole in argilla, ghisa o acciaio inox invece di pentole in alluminio o teflon.
  • Ridurre al minimo l’uso frequente di televisione e computer. Quando si utilizza un computer, proteggersi dai campi elettromagnetici potenzialmente dannosi con uno schermo protettivo sopra lo schermo o altri dispositivi di sicurezza.
  • Cantare una canzone felice!

Quali sono gli aspetti negativi della dieta macrobiotica?

Per i giovani, gli anziani e coloro che sono malati o a cui è stata diagnosticata una malattia cronica, come il cancro, seguendo una dieta rigorosa che limita alcuni gruppi di alimenti può limitare fortemente l’assunzione di nutrienti.

Gli studi hanno dimostrato che alcuni minerali e vitamine possono essere limitati, tra cui calcio, ferro, vitamine B12 e D e proteine. Per coloro che sono già deboli e possibilmente sottopeso, una dieta così limitata potrebbe non fornire la variazione e le calorie necessarie per promuovere il recupero. E per le persone normali e sane, specialmente i bambini, un regime rigoroso può limitare la crescita e lo sviluppo.

Detto questo, ci sono elementi della dieta macrobiotica che possono essere utili, a condizione che venga applicata in modo meno restrittivo.

Mangiare più frutta e verdura e ridurre l’assunzione di sale, zucchero e grassi può avere un effetto positivo, in particolare per la salute del cuore e persino per ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro. Tuttavia, è anche possibile ottenere questi benefici seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata.

La dieta macrobiotica aiuta a dimagrire?

Probabilmente. Mentre la dieta macrobiotica manca di solidi studi clinici che esaminano il suo potenziale di perdita di peso, il suo divieto di alimenti trasformati e la sua enfasi su cereali integrali, verdure sane e prodotti di fagioli e riempitivi probabilmente si tradurrà in perdita di peso.

Basta aggiungere un “deficit calorico” – mangiare meno calorie di quanto raccomandato ogni giorno, o bruciare di più facendo esercizio fisico – e si dovrebbero vedere i risultati sulla bilancia. Tuttavia, la velocità e il mantenimento del peso dipendono da voi.

L’approccio macrobiotico condivide i principi con il vegetarianesimo e i vegetariani tendono a mangiare meno calorie e ad essere più magri di quelli che mangiano carne.

Questa dieta può aiutare a curare una malattia cronica o il cancro?

Gli studi hanno suggerito un effetto terapeutico per alcuni pazienti con malattie croniche. Tuttavia, finora, gli studi scientifici non sono stati in grado di dimostrare l’efficacia, il che significa che sono necessarie ulteriori ricerche prima che tali indicazioni possano essere giustificate.

I rischi associati alle carenze nutrizionali, i vincoli sociali dovuti alla natura rigida del piano, nonché i possibili ritardi nella ricerca di cure mediche più convenzionali, sono i principali motivi di preoccupazione.

Quali sono gli effetti a lungo termine?

Come accennato in precedenza, le persone che seguono una dieta macrobiotica per un periodo di tempo prolungato possono godere di una pressione sanguigna più bassa e un minor rischio di malattie cardiache. I diabetici e quelli con glucosio nel sangue mal controllato possono anche trovare l’adozione a lungo termine utile per controllare i livelli di glucosio nel sangue.

Gli elementi dietetici possono essere utili per le donne perché quelli che seguono una dieta macrobiotica sembrano avere un livello moderatamente ridotto di estrogeni circolanti, forse aiutando a ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro, compreso il cancro al seno.

Questo effetto è probabilmente dovuto al fatto che la dieta è ricca di cereali integrali, a beneficio anche delle donne in postmenopausa. Gli alimenti integrali forniscono una serie di composti utili, in particolare i fitoestrogeni, compresi i lignani, che possono aiutare a mantenere la sensibilità all’insulina e il controllo del peso dopo la menopausa.

D’altra parte, per altri, in particolare bambini e giovani adulti, le carenze nutrizionali associate possono avere un impatto sulla salute generale e sulla crescita a lungo termine, anche se gli studi specifici sono limitati.

Altre diete che potrebbero interessarti:

Dieta Macrobiotica
5 (100%) 4 vote[s]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *